Applicazioni NoCode: possiamo fidarci?

applicazioni NoCode

Prima di tutto capiamo di cosa si parla quando sentiamo parlare di NoCode

Il NoCode è una “tendenza” dei giorni nostri che riguarda lo sviluppo di un certo tipo di software che consente a persone che non hanno competenze informatiche di creare e personalizzare applicazioni e siti web.

Attraverso l’utilizzo di strumenti intuitivi e drag-and-drop (trascinare e rilasciare) NoCode si possono realizzare progetti senza dover scrivere una riga di codice.

Questo è un grande passo avanti della tecnologia che mette alla portata di molti la possibilità di autodeterminare azioni utili alla propria vita e/o attività per mezzo di applicazioni di supporto in questo settore di servizi.

In pratica si sta creando una nuova generazione di creatori e imprenditori che possono trasformare le loro idee in realtà in modo rapido ed efficiente. Vediamo insieme i vantaggi, le sfide e le opportunità del NoCode attraverso esempi ed alcuni suggerimenti per un approccio funzionale a questo nuovo modo di utilizzare la tecnologia.

Dal punto di vista di utilizzo personale il NoCode può facilitarci nella organizzazione del nostro tempo, nella fruizione di servizi di terzi che si collegano vicendevolmente secondo le nos tre necessità così da avere sempre a disposizione le informazioni o le utility ovunque noi siamo. Grazie alla sua natura intuitiva e alla facilità di creazione di applicazioni personalizzate, il NoCode può semplificare e ottimizzare diverse attività lavorative.

Nel contesto lavorativo, le applicazioni NoCode possono essere utilizzate per la gestione dei progetti e delle attività. Ad esempio, si possono creare applicazioni personalizzate per la gestione delle scadenze, la condivisione di documenti e la collaborazione tra colleghi. Questo permette di organizzare il lavoro in modo più efficiente, tenere traccia dei progressi e migliorare la comunicazione all’interno del team.

Inoltre, le applicazioni NoCode possono essere impiegate per l’automazione di processi ripetitivi. Ad esempio, si possono creare flussi di lavoro automatizzati per l’invio di email, la generazione di report o la gestione delle attività amministrative. Ciò consente di risparmiare tempo prezioso e concentrarsi su compiti più strategici e creativi. Nella gestione del tempo, le applicazioni NoCode offrono la possibilità di creare strumenti personalizzati per la pianificazione e l’organizzazione delle attività. Si possono realizzare calendari, promemoria e liste di cose da fare, consentendo di tenere traccia degli impegni e gestire efficacemente il proprio tempo. Inoltre, alcune applicazioni NoCode offrono funzionalità di monitoraggio del tempo, consentendo di identificare le aree di miglioramento e ottimizzare l’utilizzo delle risorse. In conclusione, l’utilizzo delle applicazioni NoCo- de nella quotidianità lavorativa e nell’organizzazione del tempo può portare numerosi vantaggi. Questa innovativa metodologia di sviluppo consente di creare applicazioni personalizzate senza la necessità di competenze di programmazione, offrendo la possibilità di semplificare processi, migliorare la produttività e ottimizzare l’utilizzo delle risorse.

Nel settore lavorativo, l’utilizzo delle applicazioni NoCode può rivoluzionare la gestione dei processi aziendali. Ad esempio, si possono creare applicazioni personalizzate per la gestione delle risorse umane, la logistica e la gestione dei dati. Questo permette di semplificare le operazioni aziendali, migliorare l’efficienza e ridurre i costi.
Inoltre, le applicazioni NoCode possono essere utilizzate per lo sviluppo di siti web e e-commerce. Grazie ai suoi strumenti intuitivi, è possibile creare siti web professionali senza la necessità di competenze di programmazione. Ciò consente alle aziende di avere una presenza online efficace e di raggiungere un pubblico più ampio.

Il NoCode offre una vasta gamma di applicazioni che possono essere utilizzate sia su computer che su smartphone o tablet. Ecco alcuni esempi:
1. Strumenti di produttività: Applicazioni NoCo- de come Trello o Notion consentono di organizzare progetti, creare elenchi di attività, gestire scadenze e collaborare con il team. Si può accedere a queste applicazioni sia dal computer che dallo smartphone, garantendo una gestione efficace delle attività da ogni luogo.
2. Siti web personalizzati: Con piattaforme No- Code come Wix o Squarespace, si può creare facilmente siti web professionali senza la necessità di conoscenze di programmazione. Si può personalizzare il design, aggiungere contenuti e gestire il sito web direttamente dal proprio computer o dispositivo mobile.
3. App di prenotazione e appuntamenti: Applicazioni NoCode come Calendly o Acuity Scheduling consentono di creare calendari online, gestire prenotazioni e appuntamenti in modo semplice. Si può condividere il proprio calendario con i clienti e consentire loro di prenotare appuntamenti direttamente dal loro computer o dispositivo mobile.
4. App di gestione del tempo: Applicazioni No- Code come Todoist, Any.do, o Promemoria, sono perfette per la gestione del tempo e delle attività. Si possono creare liste di cose da fare, impostare promemoria e tenere traccia dei vari compiti su entrambi i dispositivi, consentendoti di rimanere organizzato da ogni luogo.
5. Piattaforme di e-commerce: Con piattaforme NoCode come Shopify o WooCommerce, si può creare facilmente un negozio online per vendere prodotti o servizi. Si può gestire inventario, elaborare pagamenti e monitorare le vendite sia dal proprio computer che dal proprio smartphone. Per trovare soluzioni NoCode adatte alle proprie esigenze esistono diverse piattaforme che pubblicano informazioni e notizie aggiornate sulle soluzioni gratuite o semigratuite per ogni tipo di utilizzo.

Alcune di queste sono italiane, come https://www. nocodeitalia.it/notizie-nocode-lowcode-in-italia- no/ o straniere come https://www.nocode.tech/. In ogni caso basterà digitare sul proprio browser NoCode per trovare una serie di siti di informazione e di formazione su questo argomento. Ci sono alcune soluzioni che magari stiamo già usando e che sono NoCode, per esempio Google Drive o altre soluzioni similari, piattaforme di posta elettronica, di condivisione e creazione documenti, di riunioni e lavori di team on-line.

Se la domanda è ci possiamo fidare? La risposta sta nel nostro grado di comprensione e gestione di un mezzo che ancora non si conosce bene e dove la sicurezza e riservatezza dei nostri dati è di fondamentale importanza.

Ogni strumento non è di per sé pericoloso, ma il come viene utilizzato o strumentalizzato ha impatto nella realtà, sta sempre a noi la decisione di come vogliamo che questo accada sia per la nostra vita personale sia nella nostra attività. Conoscere è il primo strumento che ci consente di scegliere e così anche poter discernere.

Donatella Metelli